Considerazioni mondiali

Quanti di voi hanno potuto vedere le immagine delle partite del recente Campionato Mondiale di Rugby, ha potuto trarne tante belle considerazioni.

Queste le mie, senza polemica.

E’ stata una goduria vedere eliminata la “perfida Albione”, l’Inghilterra con i suoi reali e la sua tipica presunzione.

Altrettanta gioia mi ha fatto vedere il Giappone umiliare gli altrettanto antipatici Springboks sudafricani, che in semifinale ci hanno offerto un altro importante esempio da non seguire. Potevano vincere la partita della vita con i mitici All Blacks neozelandesi e invece hanno fatto entrare in campo, a dieci minuti dalla fine, il bolso seconda linea Victor Matfield che ha fatto uno stupido fallo, regalando la vittoria agli avversari. Non avrei voluto essere nei suoi panni negli spogliatoi prima e in patria poi!

Il rugby non si gioca da soli, MAI!

Vince e perde la SQUARDA!

Sulla partecipazione dell’Italia, sospendo il giudizio.

Divertenti e bravi gli isolani di Tonga, Figi e nipponici.

Grande Galles, penosa Francia, spocchiosa Irlanda.